Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Imparare Italiano

 

Imparare Italiano

banner logo iic 7july2016 lineaverticale

 

 

Ogni anno mezzo milione di studenti frequentano corsi di lingua italiana fuori dall’Italia, in tutti i paesi del mondo.

Perchè lo fanno?

L’Italiano è una lingua di cultura.
Conoscerlo significa avere accesso a un patrimonio letterario di fondamentale importanza per la storia d’Europa, a testi umanistici e scientifici di valore, alla produzione teatrale, musicale, operistica, cinematografica e televisiva italiana.

L’Italiano è una lingua di studio.
Sono molti gli studenti che ogni anno decidono di frequentare le nostre Scuole, le nostre Università, le nostre Accademie, le nostre biblioteche.

L’Italiano è una lingua di lavoro
.
Manager, investitori, tecnici, maestranze, lavoratori entrano in contatto con il mondo industriale, artigianale e dei servizi italiano che varca le frontiere del nostro paese.

E parlando Italiano
la visita al nostro paese e alla sua gente ospitale e accogliente diventa un autentico piacere, tra città d’arte e meraviglie della natura.

Perchè studiare l’Italiano ?

La Lingua Italiana è espressione di una Cultura dal valore inestimabile.


La Lingua Italiana, pur rimanendo ancorata alle sue sublimi radici, si è evoluta, grazie a scienziati, architetti, designer, stilisti, registi, scrittori italiani che hanno apportato enormi contributi al pensiero italiano e universale.


Conoscere l’Italiano significa avere accesso, senza alcuna mediazione, ad un patrimonio letterario, a testi umanistici e scientifici di incommensurabile valore, alla produzione teatrale, musicale, operistica, cinematografica e televisiva italiana.


Conoscere l’Italiano arricchisce la propria personalità e permette di interpretare e di vivere più profondamente la società contemporanea.


Parlare l’Italiano dà la possibilità di acquisire, comprendere ed interiorizzare valori umani essenziali e fondamentali dei quali la Lingua Italiana è portatrice.


Parlare l’Italiano significa aprirsi possibilità nel mondo del lavoro: investitori, tecnici, maestranze, lavoratori entrano in contatto con il mondo industriale, artigianale e dei servizi italiano che varca le frontiere dell’Italia.


Parlare l’Italiano significa possedere un Patrimonio Culturale incommensurabile, una visione originale e profonda dell’esistenza umana.


Scegliere di parlare l’Italiano soprattutto per amore, amore per gli altri e per se stessi.


Carmela Callea
IIC Amsterdam -  Direttore

 

 

 

 

 


11